Reggio Calabria: bottiglia incendiaria Procura, fermato un giovane


La squadra mobile di Reggio Calabria ha fermato un giovane, Benito De Francesco, 22 anni, accusato di essere il responsabile dell’intimidazione compiuta ieri sera ai danni della Procura Generale reggina, davanti alla quale è stata lasciata una bottiglia con liquido infiammabile. De Francesco, incensurato, avrebbe agito di sua iniziativa e non avrebbe alcun rapporto con la ‘ndrangheta. Alla sua identificazione si è giunti visionando le immagini riprese dal sistema di videosorveglianza in dotazione alla Procura Generale. Le telecamere hanno ripreso chiaramente il giovane mentre collocava la bottiglia incendiaria davanti al portone d’ingresso, inquadrandone anche il volto. De Francesco non avrebbe fornito una spiegazione del suo gesto, manifestando, tra l’altro, un forte stato di confusione mentale.

Potrebbero interessarti anche...