Reggio Calabria: Acquereggine, protestano i dipendenti

Si sono recati in Prefettura e hanno vivacemente protestato, i dipendenti della società Acquereggine, che ha in gestione il servizio di manutenzione idrica e fognaria di molti comuni della provincia di Reggio Calabria. Un centinaio di loro, su un totale di circa 130, rischiano di perdere il lavoro perchè la società non ha avuto il rinnovo dei contratti da parte di molti comuni, tra cui quello di Reggio. Comuni che non hanno il denaro per pagare il servizio. E se il servizio non viene pagato, l’azienda va in crisi, con il conseguente licenziamento dei lavoratori, che, tra l’altro, devono anche ricevere diversi stipendi arretrati. Due degli operai si sono anche incatenati, prima di essere ricevuti dal Prefetto, Luigi Varratta, e dal Presidente della Provincia, Giuseppe Raffa, alla presenza dei rappresentanti dei sindacati. Alla fine del breve incontro, è stata fissata una riunione operativa, che si spera sia risolutoria, per giovedì prossimo, con i sindaci di tutti i Comuni interessati.

Potrebbero interessarti anche...