Reggio Calabria: 2 insegnanti arrestate per maltrattamenti ad alunni

I finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria hanno notificato a due insegnanti, di 37 e 61 anni, di un istituto scolastico pubblico del capoluogo reggino una misura cautelare agli arresti domiciliari, con l’accusa di maltrattamenti aggravati e continuati nei confronti di minori di sei anni loro affidati. A dare il via alle indagini è stata la denuncia di una madre preoccupata per il cambiamento d’umore e di comportamento delle sue due figlie, sintomo dell’allarmante livello di malessere raggiunto dalle piccole. Per accertare la veridicità delle accuse, l’attività d’indagine, coordinata dalla procura di Reggio Calabria, è stata espletata anche con l’installazione di alcune telecamere e dispositivi di registrazione ambientali, dislocati all’interno dell’aula dove si ipotizzava si sarebbero potute perpetrare le condotte illecite delle docenti. Le registrazioni audio–video hanno, purtroppo, consentito di accertare i maltrattamenti psico-fisici subiti da alcuni alunni minorenni. In particolare, si è scoperto che effettivamente le due docenti maltrattavano alcuni degli alunni, utilizzando violenza contro di loro. Le due insegnanti sono state poste agli arresti domiciliari.

Potrebbero interessarti anche...