Reggio Calabria: assegni taroccati e carte di credito false, 13 arresti


Effettuavano acquisti di attrezzature per l’edilizia e l’agricoltura, tra cui anche alcuni escavatori, con assegni contraffatti e carte di credito false. Poi sparivano nel nulla. Ma qualcuna delle vittime ha denunciato e ha dato elementi utili per identificare i componenti della banda. E così, sotto il coordinamento della Procura di Palmi, Carabinieri e Polizia hanno dato esecuzione a 13 ordinanze di custodia cautelare. Ai coinvolti nell’operazione, tutti di etnia rom e tra i quali c’è anche una donna, vengono contestate, complessivamente, 14 truffe. Le indagini, però, non sono ancora concluse e non è escluso che gli episodi, cominciati nel 2009 in vari centri della Piana di Gioia Tauro, siano ben piu numerosi. Le forze dell’ordine hanno anche sequestrato numerosi veicoli e mezzi, come escavatori e carrelli elevatori.

Potrebbero interessarti anche...