Reggio Calabria: falsi mutui, 13 arresti per truffa

Accendevano dei mutui a carico di persone che neanche lo sapevano. E ne intascavano il denaro. Questa è l’accusa nei confronti di 13 persone, che sono state arrestate per truffa dalla Polizia Postale di Reggio Calabria. Tra questi, anche l’ex sindaco di Fiumara di Muro, Antonino Sergi, 64 anni, docente in pensione, ed i suoi due figli. Il gruppo, di cui fa parte anche un’impiegata di banca, aveva ideato un sistema per realizzare documentazioni false. Per ottenere l’attivazione illecita dei finanziamenti, i componenti dell’organizzazione presentavano buste paga falsificate, cud e documenti di identità contraffatti. Ma avrebbero anche negoziato assegni privi di copertura emessi su conti correnti accesi fraudolentemente. Dopo aver attivato diversi mutui, per diverse centinaia di migliaia di euro, sui conti correnti di ignari clienti di varie banche, è successo però che uno di loro ha denunciato di aver avuto un addebito in conto corrente per un mutuo che non aveva mai chiesto. E’ così, molto semplicemente, che è partita l’indagine. Durante l’operazione sono state anche trovate, e sequestrate, numerose armi, tutte legalmente detenute.

Potrebbero interessarti anche...