Praia a Mare: turismo, nuovi chef a chilometri zero

Si puo’ fare grande cucina con prodotti reperiti solo sul territorio, i cosiddetti “prodotti a km zero”? Pare proprio di sì, a vedere quanto realizzato nel corso di un progetto che ha coinvolto l’Arca, l’associazione degli albergatori della Riviera dei Cedri, e l’istituto alberghiero di Praia a Mare. Sono state 60 le ore di lezione che, sotto la guida di provetti chef, hanno formato giovani e meno giovani all’utilizzo di prodotti “poveri” per preparare gustosi piatti. Il lavoro è stato tanto e il risultato davvero molto apprezzato. E si spera che adesso i nuovi chef sfornati dal corso possano contribuire a far aumentare i turisti sul litorale calabrese.

Potrebbero interessarti anche...