Praia a Mare: Isola di Dino, recuperata antica ancora romana

Giaceva da millenni sui fondali dell’Isola di Dino, l’antica ancora che è stata recuperata dai subacquei del Diving Center Dino Sub, guidati da Giorgio Chiappetta, che è anche lo scopritore del manufatto. L’ancora dotrebbe appartenere ad una nave, probabilmente commerciale, di epoca romana. A quei tempi, infatti, l’Isola di Dino forniva un riparo naturale e uno scalo importante alle navi in navigazione nel Mar Tirreno meridionale. Appena recuperato, giusto il tempo delle foto di rito e il manufatto è stato preso in custodia dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Calabria, che effettuerà adesso tutti gli studi del caso per risalire alle esatte origini dell’ancora, che sarà conservata momentaneamente a Scalea. Ma c’è anche la possibilità che il reperto, in futuro, sia affidato al Parco Regionale Marino della Riviera dei Cedri, che potrebbe così avviare la realizzazione di un suo museo del mare. Alle operazione di recupero hanno partecipato anche i sub del Diving Center Deep Inside, la Capitaneria di Porto di Maratea e i tecnici del Comune di Praia a Mare.

Potrebbero interessarti anche...