Pizzo: ritrovato cadavere l’ufficiale di Marina scomparso il 5 giugno

Stefano Blasi aveva 33 anni. Irreprensibile ufficiale della Marina Mercantile, era scomparso dalla sua abitazione di Pizzo Calabro il 5 giugno scorso. La moglie ne aveva denunciato subito la sparizione ai carabinieri, lanciando anche diversi appelli sulla stampa locale. Adesso il corpo dell’uomo è stato ritrovato, chiuso nella sua auto, un’Alfa Romeo 156, in una campagna tra Pizzo e Maierato. Il cadavere era in avanzato stato di decomposizione, quindi il corpo si trovava in questo luogo da più giorni, forse proprio dal momento della scomparsa. A fare la macabra scoperta è stato un contadino, che stava arando un terreno vicino con il trattore e che ha visto l’auto tra i cespugli. L’uomo, come raccontato dalla moglie, si era allontanato a bordo della sua auto, inspiegabilmente, e non aveva detto dove andava. Poi la sua sparizione. Le forze dell’ordine e il medico legale, intervenuti sul posto, propenderebbero per la tesi del suicidio. Ma al momento, a causa anche delle condizioni in cui è stato ritrovato il corpo, non hanno rilasciato dichiarazioni ufficiali sulla possibile causa della morte dell’uomo.

Potrebbero interessarti anche...