Perugia: ‘ndrangheta, 20 arresti tra Umbria, Calabria e Lazio

I carabinieri hanno eseguito nel Lazio, in Umbria e in Calabria 20 ordinanze di custodia cautelare, emesse su richiesta della procura distrettuale antimafia di Perugia, nei confronti di 20 indagati per omicidio ed associazione finalizzata al traffico di stupefacenti. Al centro delle indagini, condotte dal Ros, una proiezione della cosca “Farao-Marincola” di Cirò, da tempo operante in Umbria, ritenuta responsabile di un vasto traffico di cocaina, acquistata in Calabria e successivamente distribuita in varie città. Nel corso dell’operazione, denominata “Trolley-Sotto traccia”, individuati anche i mandanti e gli esecutori di un omicidio commesso nel 2005 per debiti, legati al narcotraffico, contratti con l’organizzazione criminale oggetto dell’indagine. La vittima era un muratore calabrese, Roberto Provenzano, ucciso alla periferia di Perugia nel maggio del 2005. Provenzano venne ucciso con un colpo di pistola alla testa nel bagno del suo appartamento di Ponte Felcino.

Potrebbero interessarti anche...