Pedace: assenteismo, arrestati 11 dipendenti comunali

Uno solo timbrava per tutti. E gli altri restavano a casa o erano affancendati in questioni del tutto personali. E’ questa l’accusa per 11 dipendenti del Comune di Pedace, nella presila cosentina, accusati di truffa aggravata perchè presunti assenteisti. Tutti sono finiti agli arresti domiciliari. Le investigazioni dei carabinieri avrebbero accertato la piena responsabilità dei dipendenti infedeli, tra cui 5 donne, i quali, durante l’orario di servizio, regolarmente retribuito, perfino con prestazioni extra di lavoro straordinario, avrebbero falsificato regolarmente gli orari di presenza nei locali del municipio. Non c’è stata nessuna denuncia: tutto è partito dalle voci della gente del paese, che si lamentava perchè in comune non si lavorava abbastanza. E i carabinieri hanno voluto controllare.

Potrebbero interessarti anche...