Paola: una voce elettronica guiderà i sub non vedenti


Da anni il Gruppo Subacqueo Paolano si occupa di istruire giovani non vedenti a scendere nelle profondità del mare. Ma adesso c’è una grande novità: per primi al mondo, i sub calabresi stanno sperimentando una “scatoletta” che arriva dagli Stati Uniti, dove viene usata, dai normodotati, per la caccia al tesoro. Ma a Paola hanno avuto una grande idea. E a Paola si sperimenta anche una versione evoluta di questa macchina, capace di far comunicare con la superficie. Insomma, da oggi le profondità del mare davvero non avranno segreti. Neanche per i non vedenti.

Potrebbero interessarti anche...