Paola: terminati i festeggiamenti dedicati a San Francesco

A Paola, una lunga e partecipata processione, che ha attraversato tutte le strade della città, ha concluso i festeggiamenti in onore di San Francesco. L’ultima giornata, da sempre, è quella più intima ed emozionante, che rinsalda quel legame di amore e di devozione che da oltre 500 anni lega il popolo calabrese al suo Santo Patrono. E’ la giornata in cui nessuno vuole mancare: autorità civili, militari e religiose e tutti riuniti a rendere omaggio al Taumaturgo della Chiesa e ad uno dei più Grandi Santi della Storia. La giornata è iniziata al Santuario con una solenne concelebrazione eucaristica presieduta dal Cardinale Paolo Romeo, Arcivescovo di Palermo. I 3500 metri quadri della grande aula liturgica sono insufficienti per accogliere tutti i fedeli. Ancora una volta San Francesco ha richiamato il suo popolo, proveniente da ogni parte della Calabria e non solo. Nella sua lunga ed intensa omelia, il Cardinale ha puntato l’attenzione sull’attualità del grande messaggio che il Santo di Calabria ha consegnato alla storia: Charitas, che non è né pietismo, né elemosina, ma condivisione, afflato. In una parola sola: amore. Dopo la solenne celebrazione, dal Santuario si è snodata la processione che, attraverso il centro, ha raggiunto piazza Pizzini per il suggestivo rito della consegna delle chiavi della città di Paola al suo cittadino più illustre. Ancora una volta, Paola si è confermata meta prediletta di tanti pellegrini ed il santuario di San Francesco cuore pulsante della religiosità calabrese.

Potrebbero interessarti anche...