Paola: ritrovata la statua sottomarina di San Francesco

Alla fine, non era così lontana: solo a 200 metri dal punto in cui era stata posta 4 anni fa. E così è stata ritrovata, in maniera un po’ misteriosa, la statua sottomarina di San Francesco di Paola, scomparsa alla fine dell’anno scorso. Piero Greco, del Gruppo Subacqueo Paolano, ha scattato delle foto, adesso nelle mani della Capitaneria di Porto di Cetraro. “E’ ricoperta di fango, è ancora in piedi e guarda verso Paola”, dice il sub, che conferma che alla statua è stata tranciata una mano. Che si spera di poter ritrovare. Così come è stata ritrovata la statua, la cui ricerca affannosa non aveva portato a nessun risultato. Poi, improvvisamente, è stato notato un piccolo galleggiante sulle acque. Una presenza insolita, che dimostrava che sul fondo c’era qualcosa. Erano i resti di una rete impigliata nella statua del Santo, che, a quanto pare, si è svelato da solo. Nei prossimi giorni si effettueranno delle immersioni più accurate, per capire come si potrà recuperare il manufatto. Confermata comunque l’ipotesi che sia stato spostato dalla sua sede originale per errore, da un peschereccio che pescava a strascico. Ricordiamo che, durante le fasi della ricerca della statua, a Fuscaldo è stato ritrovato anche un grande pezzo di un relitto di un’antica nave, che misura 12 metri per 4,80. Anche su questa scoperta si dovranno fare ricerche approfondite.

Potrebbero interessarti anche...