Paola: recuperata la statua sottomarina di San Francesco

Era scomparsa alla fine dell’anno scorso. Si temette che fosse stata rubata, ma poi si scopri che un peschereccio, pescando a strascico, l’aveva strappata dalla sua sede naturale e l’aveva trascinata a circa 300 metri di distanza. La statua sottomarina di San Francesco di Paola era rimasta quindi semisepolta nel fango per diversi giorni. Poi la sua casuale scoperta. Adesso è stata recuperata dai sub del Gruppo Subacqueo Paolano, che hanno voluto che, proprio il 2 di aprile, il giorno in cui si festeggia il Santo protettore della Calabria, la statua fosse visibile ai suoi tantissimi fedeli. Le riprese realizzate da Franco Pacienza ci mostrano le fasi del recupero, che è stato lungo e difficoltoso, a causa della grande mole e del peso della statua bronzea, sollevata con grossi palloni galleggianti e poi portata a mano fino a riva. Il manufatto, realizzato dallo scultore Michele Zàppino, ha perso una mano e ha anche bisogno di un restauro generale. Per questo sarà inviato ad un laboratorio specializzato di Milano. E presto, poi, sarà riportato in Calabria perchè possa di nuovo riprendere il suo posto negli abissi, di fronte alla città di Paola, da dove guarderà di nuovo il Santuario fondato proprio da San Francesco.

Potrebbero interessarti anche...