Paola: Procura, i fanghi dei depuratori finiscono in mare?


Fare il bagno in mezzo alle bolle, che però non sono ne’ mille ne’ tantomeno blu. Purtroppo spesso i turisti in Calabria si trovano in questa situazione. La Procura di Paola sta conducendo diverse inchieste per chiarire perchè, nonostante i depuratori funzionino, il mare invece appaia inquinato. E forse la risposta è stata trovata: migliaia di tonnellate di fanghi esausti dei depuratori risulterebbero svaniti nel nulla. Le società che gestiscono, per conto dei comuni, lo smaltimento dei reflui, non hanno mai presentato i certificati relativi ai fanghi. Che sono letteralmente scomparsi. Potrebbero dunque essere stati sversati illegalmente in mare.

Potrebbero interessarti anche...