Paola: porto turistico finanziato, si attende la partenza dei lavori

La città di Paola è un po’ la capitale del tirreno cosentino, vista la sua importanza come snodo ferroviario e anche centro religioso, grazie al Santuario dedicato a San Francesco. E Paola ambisce ad avere, ormai da decenni, un suo porto turistico. Due diverse società a capitale misto pubblico-privato si sono succedute, ma finora i lavori non sono mai iniziati. E’ qui, in quest’area che adesso è solo un parcheggio, che dovrebbero sorgere le strutture. Siamo nella zona del vecchio pontile, che già da tempo è stato distrutto dalle mareggiate. La Regione Calabria, qualche mese fa, per interessamento dell’assessore Fausto Orsomarso e del sindaco Roberto Perrotta, ha deciso di investire 20 milioni di euro. Una bella notizia: è la prima volta che viene attivata la procedura di anticipazione sulle somme del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione. E destinando questi fondi alla realizzazione delle cosiddette “opere a mare” dell’infrastruttura portuale, che sono a più lento ritorno economico, la Regione rende di fatto molto più appetibile l’opera a finanziatori privati. Il porto non sarebbe neanche piccolo: si prevedono ben 800 posti barca. Il porto diventerebbe un vero volano di sviluppo economico, creando un indotto commerciale e turistico di grande importanza. La popolazione ci crede e attende novità.

Potrebbero interessarti anche...