Paola: ancora polemiche per il mare sporco

In alcuni giorni il mare è pulito, ma spesso, troppo spesso, non lo è affatto. Una situazione generalizzata, che colpisce soprattutto il tirreno cosentino, ma anche le coste del catanzarese e del crotonese. Esasperati turisti e albergatori: arrivano ogni giorno centinaia di telefonate di lamentele alle forze dell’ordine. La Procura di Paola ha rilasciato decine di deleghe d’indagine. Ci si muove su due fronti. Il primo, quello naturale. Poi, però, c’è anche la reale possibilità che i depuratori non stiano lavorando come si deve, o che addirittura si fermino per alcune ore durante il giorno o anche che i fanghi esausti siano illecitamente scaricati in mare. La Regione si stringe nelle spalle. E’ stata messa in moto una flotta di 14 battelli pulisci-mare e sono stati aumentati anche i controlli ai depuratori e sulle coste, anche di notte. Ma la situazione non pare migliorare. Un’altra criticità in una stagione non certo esaltante dal punto di vista turistico.

Potrebbero interessarti anche...