Nicotera: una pesante intimidazione al sindaco


Spari nella notte. E non sono stati pochi: una quarantina di colpi di kalashnikov. Sparati da qualcuno che deve proprio avercela contro il sindaco di Nicotera, Francesco Pagano, 51 anni. Pagano, che per l’estate si è trasferito nella frazione marina, non si trovava nell’abitazione, dove però abitano pure i suoceri. Che sono rimasti molto impressionati per l’accaduto e hanno rischiato la vita: i potenti colpi hanno attraversato tutta l’abitazione e hanno danneggiato diverse stanze. Francesco Pagano, avvocato, è stato eletto sindaco con una lista civica nel 2012, dopo il precedente scioglimento del Consiglio comunale, nel 2010, per infiltrazioni mafiose. Anche nel 2005 il Consiglio comunale di Nicotera era stato sciolto per infiltrazioni mafiose legate all’ingerenza nell’attività dell’ente da parte della cosca Mancuso, che ha proprio a Nicotera e nella vicina Limbàdi le sue roccaforti. La Prefettura di Vibo Valentia ha subito convocato il Comitato per l’ordine e la sicurezza.

Potrebbero interessarti anche...