Nicotera: ucciso uomo del clan Mancuso


Domenico Campisi, 46 anni, era a bordo di un’auto in una frazione di Nicotera, nel vibonese. I sicari non lo hanno mancato. E’ stato raggiunto da numerosi colpi di arma da fuoco, che lo hanno ferito gravemente. All’arrivo del 118 era ancora vivo ed è stato trasferito con l’elisoccorso a Catanzaro. Ma durante il trasporto in ospedale, il suo fisico non ha retto. Forse per la copiosa perdita di sangue. Campisi era un pluripregiudicato, coinvolto in diverse inchieste sul narcotraffico e ritenuto vicino alla cosca dei Mancuso di Limbadi, il clan della ‘ndrangheta che controlla il vibonese e che è certamente tra i più potenti e spietati della regione. Al momento dell’agguato Campisi era a bordo di un’auto, guidata da un cugino venticinquenne, rimasto miracolosamente illeso. Stavano percorrendo una strada che dalla frazione Comerconi, dove l’uomo aveva dei terreni, porta nel centro di Nicotera. La vettura sarebbe stata avvicinata da un’altra auto con a bordo i killer. Che poi hanno aperto il fuoco senza pietà. E’ l’ennesimo atto di sangue che si registra nella provincia di Vibo Valentia, segno che le cosche stanno cercando nuovi assetti.

Potrebbero interessarti anche...