Motta San Giovanni: ritrovato ordigno bellico, fatto brillare

Si susseguono i rinvenimenti di residuati bellici inesplosi. Il giorno di Pasquetta, nel Comune di Motta San Giovanni, nel reggino, è stato rinvenuto, apparentemente abbandonato casualmente, un residuato bellico, ai piedi del Monumento ai Caduti. L’ordigno non era sporco di terra ma in pessime condizioni di conservazione. Attivate le misure urgenti, è stato richiesto l’intervento degli Artificieri dell’Esercito, che sono intervenuti nei giorni scorsi e hanno provveduto a mettere in sicurezza l’ordigno. Si trattava di una granata d’artiglieria tedesca del secondo conflitto mondiale, da 88 mm, pesante oltre 9 Kg e contenente oltre un chilogrammo di esplosivo, una miscela di Tritolo/T4. Gli artificieri del Genio Guastatori della caserma “Manes” di Castrovillari, hanno rimosso la granata e ne hanno curato il brillamento, in Contrada Pagati. Il sopraggiungere della primavera e la conseguente ripresa delle attività agricole ed umane porterà, come ci si aspetta, ad un fisiologico aumento dei rinvenimenti di residuati bellici.

Potrebbero interessarti anche...