Mormanno: terremoto, riapre l’ospedale, arriva Gabrielli

A Mormanno nevicava quando è arrivato il Capo della Protezione Civile nazionale, Franco Gabrielli. L’evento è lieto: la riapertura, anche se solo parziale, dell’ospedale, che era stato chiuso a seguito della forte scossa della fine di ottobre. Gabrielli ha precisato che, in attesa dei tempi burocratici per l’arrivo effettivo dei 10 milioni di euro stanziati dal governo, sarà la stessa Protezione Civile ad anticipare il denaro. Ma gestire solo l’emergenza non è logico: si deve pensare con serietà alla prevenzione. Gabrielli ha anche invitato i cittadini di Mormanno ad andare a votare, visto che avevano deciso di non farlo, quando ancora non avevano notizie dello stanziamento dei fondi da parte del governo. Si riparte dunque dall’ospedale, che è stato controllato da cima a fondo, è stato ribadito. Una curiosità: ad attendere Gabrielli c’era anche la mascotte di Mormanno: si chiama Sisma ed è un simpatico cagnolino che è nato proprio nei giorni terribili del terremoto.

Potrebbero interessarti anche...