Montebello Jonico: uccide il cognato, rintracciato dai carabinieri


E’ stato rintracciato ed arrestato dai carabinieri Giuseppe Alampi, 32 anni, l’uomo che ieri sera, al culmine di un litigio, ha ucciso a colpi di pistola il cognato Antonino Salvatore, 42 anni. Il fatto è avvenuto nel reggino, a Montebello Jonico, nella frazione Serro di Fossato. I carabinieri, intervenuti a seguito della lite, sfociata poi nella tragedia, hanno effettuato ricerche per tutta la notte. Poi lo hanno trovato nascosto nella casa dei suoi genitori. Alla base del litigio tra Alampi e Salvatore, sposato con la sorella del suo assassino, ci sarebbero, secondo quanto emerso dalle indagini, futili motivi che, forse per la presenza di attriti precedenti, sarebbero degenerati ed avrebbero portato l’autore del delitto a sparare contro il cognato, uccidendolo. Salvatore risiedeva con la famiglia a Reggio Calabria e si trovava nel suo paese di origine per raggiungere la moglie che, nella frazione di Montebello, assisteva alcuni anziani parenti. La lite tra l’omicida e la vittima, anche sulla base di quanto raccolto dagli investigatori tra le persone presenti, è avvenuta proprio davanti all’abitazione dei parenti, mentre i due si stavano recando a cenare assieme con le loro famiglie.

Potrebbero interessarti anche...