Montalto Uffugo: Salvatore Accardo al Festival Leoncavallo


A Montalto Uffugo, con il concerto di Salvatore Accardo e il suo quartetto è entrato nel vivo il Festival Internazionale “Ruggiero Leoncavallo”. Gli ingredienti ci sono stati tutti: una calda serata d’estate appena accarezzata da una brezza leggera, la suggestione e la maestosità del Duomo della Madonna della Serra, la seduzione della musica, il pubblico numeroso e attento che non ha risparmiato applausi al più grande violinista dei nostri tempi. Il grande maestro, accompagnato dal suo quartetto, per oltre un’ora ha attraversato diversi periodi musicali, passando dal Barocco al Risorgimento, fino ad arrivare al Contemporaneo. Musica colta, difficile, ma che ha toccato direttamente l’anima del pubblico. Le corde del violino, accarezzate dal maestro in maniera quasi impalpabile, sono state capaci di emettere vibrazioni e suoni intensi. E, nell’immaginario collettivo, le note hanno preso forma, rimanendo sospese nell’aria in una danza che ha suscitato stupore e meraviglia anche tra coloro che non conoscevano la grandezza dell’artista. Domenica prossima, la stagione dei grandi artisti del Festival Leoncavallo 2017 continuerà con Lina Sastri e il suo recital “Appunti di viaggio”.

Potrebbero interessarti anche...