Montalto Uffugo: prosegue il Festival Leoncavallo

La 14ª edizione del Festival Internazionale “Leoncavallo” di Montalto Uffugo per un’intera settimana è contrassegnata da una serie di manifestazioni che fanno da apripista alla serata finale, che vedrà, tra l’altro, l’esibizione e la premiazione dei vincitori del concorso lirico. Tra le iniziative di spicco c’è stata la presentazione del progetto “Giovani e Live in Italy per il Sud”, che in una giornata, organizzata dallo Urban Center di Montalto Uffugo, ha messo a punto un ampio programma di cooperazione e sviluppo locale e la nascita di una rete di tutte le associazioni. Nel corso della settimana, ampio spazio è stato dedicato alla cultura, con presenze di spicco e qualificate, come Carmine Abate, premio Campiello 2012, che ha scelto, per l’anteprima nazionale del suo ultimo lavoro “Il Bacio del Pane”, proprio la prestigiosa vetrina del Festival Leoncavallo. Tanto spazio alla musica. Quest’anno sono tre le serate dedicate alla lirica, tutte sul sagrato del Duomo della Serra. Il primo appuntamento, e non poteva essere diversamente, è stato con l’opera capolavoro di Ruggiero Leoncavallo, “Pagliacci”, mirabilmente ricostruita nei luoghi che hanno ispirato il grande musicista. La fresca serata di fine estate è stata riscaldata dai tanti applausi di un pubblico attento e generoso. Il Festival Leoncavallo è entrato nel vivo: stasera sarà la volta della finale del Concorso Lirico e sabato ci sarà il Gran Galà e il premio Brutium per l’eccellenza dei calabresi nel mondo.

Potrebbero interessarti anche...