Monasterace: intimidazioni, riuniti tutti i sindaci della Locride


C’erano quasi tutti, i sindaci della Locride, insieme a tanti altri rappresentanti delle istituzioni. Tutti riuniti a Monasterace, laddove il sindaco, Maria Carmela Lanzetta, ha annunciato le sue dimissioni dopo l’ennesima intimidazione ai suoi danni. I suoi colleghi le hanno chiesto di pensarci ancora un po’ su. E hanno chiesto un incontro al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, perchè ci siano interventi urgenti per la sicurezza di chi amministra gli enti locali. Altrimenti, dicono i sindaci, “siamo tutti pronti a dimetterci, in massa”. La situazione è infatti ormai diventata insostenibile. Maria Carmela Lanzetta è stata fatta oggetto più volte di minacce ed intimidazioni: la sua farmacia è stata anche fatta esplodere. L’incontro, durato oltre quattro ore, è servito anche a fare il punto sulla situazione drammatica della Locride, che non ha solo il problema della sicurezza: non ci sono neanche più i servizi minimi necessari. Tagliati scuole e treni, il territorio, dicono i sindaci, è ormai abbandonato. Intanto Legautonomie chiede che sia istituita una commissione parlamentare d’inchiesta ad hoc sulle intimidazioni agli amministratori locali. Annunciate la visita della Commissione Parlamentare Antimafia e quella del leader del PD, Pier Luigi Bersani.

Potrebbero interessarti anche...