Milano: ‘ndrangheta, seguito dell’Operazione Infinito

Undici arrestati, 41 denunciati e decine di perquisizioni: e’ il bilancio di un’operazione dei carabinieri di Monza, che hanno operato in varie provincie della Lombardia, a Pescara e a Reggio Calabria. Una dodicesima persona e’ sfuggita all’arresto. Si tratta dell’esecuzione di ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei componenti di un gruppo dedito al traffico ed alla detenzione illecita di sostanze stupefacenti. L’attivita’ d’indagine, coordinata dalla Dda di Milano, si inquadra nell’operazione “Infinito”. Gli indagati erano acquirenti e fornitori di appartenenti alle locali di ‘ndrangheta disarticolate nel luglio 2010. Possedevano immobili e beni di lusso ricavati dalle attività illecite, prevalentemente la vendita di ecstasy, cocaina ed hashish, ed erano, secondo l’accusa, i galoppini dei boss della ’ndrangheta. A loro fornivano droga quando ne avevano a disposizione, per poi trasformarsi in acquirenti nei momenti di magra. Una sorta di cartello brianzolo di non concorrenza, fatto di cooperazione e scambio di stupefacenti.

Potrebbero interessarti anche...