Milano: arrestate due donne di ‘ndrangheta


Giuseppina Pesce

I Carabinieri hanno arrestato a Milano due donne, Angela Ferraro e Marina Pesce, di 48 e 29 anni, madre e figlia nonche’ moglie e sorella del boss detenuto Salvatore Pesce, capo dell’omonima cosca della ‘ndrangheta. Angela Ferraro e Marina Pesce, accusate di associazione mafiosa e riciclaggio, sono la madre e la sorella della pentita di ‘ndrangheta Giuseppina Pesce, che dopo essere stata fermata, il 26 aprile dello scorso anno, ha iniziato a collaborare con la giustizia rivelando le attivita’ criminali della cosca Pesce.

Marina Pesce e Angela Ferraro

Le accuse contro le due donne si basano proprio sulle dichiarazioni fatte ai magistrati della Dda reggina da Giuseppina Pesce, che nelle sue dichiarazioni ha svelato il ruoli svolti all’interno della cosca anche dai suoi piu’ stretti familiari. Angela Ferraro e Marina Pesce si sarebbero attivate per fare intestare fittiziamente alcuni beni delle cosca in modo da sottrarli ad eventuali provvedimenti di sequestro.  Le due arrestate sono accusate dalla Dda di Reggio Calabria di avere svolto un ruolo di collegamento tra il boss Salvatore Pesce e gli altri affiliati alla cosca, sia detenuti che in liberta’, tra cui il figlio, Francesco Pesce, comunicando loro, in particolare, i nominativi delle persone alle quali rivolgere richieste estorsive. Giuseppina Pesce ha adesso deciso di non collaborare piu’ con la giustizia, notizia confermata dalla procura reggina. Avrebbe anche dichiarato di aver mentito su alcune sue ultime dichiarazioni, che adesso sono al vaglio della magistratura.

Potrebbero interessarti anche...