Melito Porto Salvo: annullava gli scontrini più “pesanti”, denunciato


Gli scontrini piu’ consistenti venivano tutti annullati: e’ quanto ha scoperto la Guardia di Finanza in un minimarket di Melito Porto Salvo, nel reggino. Secondo quanto accertato dai finanzieri, il titolare dell’esercizio commerciale, che e’ stato denunciato, attraverso una specifica funzione del suo registratore fiscale, annullava tutti gli scontrini piu’ consistenti, in modo che non rientrassero nel conteggio complessivo dei ricavi della giornata. Le indagini avrebbero consentito di rilevare l’occultamento di vendite per 100.000 euro.

Potrebbero interessarti anche...