Marina di Gioiosa Ionica: sequestro di beni, trovato anche un bunker

I carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Reggio Calabria hanno eseguito un provvedimento di sequestro preventivo di beni mobili ed immobili nei confronti di Rocco e Giuseppe Aquino, entrambi latitanti, e di Vincenzo Tavernese, attualmente in carcere. I tre sono stati raggiunti da provvedimenti cautelari nell’ambito dell’operazione ”Il Crimine”. I beni sottratti alla cosca, per un valore di 7 milioni di euro, sono 19 immobili, tra cui ville e terreni ubicati nella locride, un’imbarcazione, una decina di autovetture, 2 societa’ commerciali e numerosi conti correnti e depositi di risparmio. Durante l’operazione, i carabinieri hanno anche scoperto un bunker nell’abitazione di Giuseppe Aquino. Il nascondiglio sarebbe stato utilizzato dallo stesso Giuseppe Aquino, latitante dal luglio del 2010 ed accusato di omicidio e associazione per delinquere di tipo mafioso. Il bunker era in fase di realizzazione sotto il pavimento di una stanza della villa di Aquino e vi si accedeva attraverso una botola.

Potrebbero interessarti anche...