Luzzi: sbancamento e disboscamento abusivo, sequestro e denuncia

A Luzzi, in località “Fosso d’Olmo”, gli agenti del Comando Stazione di San Pietro in Guarano del Corpo Forestale dello Stato hanno sequestrato una vasta area e denunciato una persona del luogo per aver eseguito dei lavori in assenza delle previste autorizzazioni. Durante un controllo, è stata infatti constatata la realizzazione di due “piste di smacchio”, larghe circa 4 metri e lunghe una 130 e l’altra 230 metri. Per effettuare i lavori è stato eseguito uno sbancamento di un terreno boscato. L’esecuzione dei lavori necessitava del nullaosta idrogeologico, poiché l’area ricade in una zona sottoposta a vincolo idrogeologico forestale. I lavori, senza che fossero applicate le opere di salvaguardia del territorio, hanno causato la denudazione del terreno, la perdita di stabilità e il turbamento della regimazione delle acque. A causa dello sbancamento, l’area presenta adesso i primi segni di fenomeni di ruscellamento superficiale, dilavamento ed erosione meteorica, in quanto le piante, con il loro apparato radicale e di chioma, assolvevano alla funzione di conservazione del suolo e prevenzione del dissesto idrogeologico. L’indagato dovrà rispondere anche di deturpamento e distruzione di bellezze naturali.

Potrebbero interessarti anche...