Luzzi: il microcredito aiuta i giovani


Nelle bellissime campagne di Luzzi, a pochi km da Cosenza, sta nascendo il lavoro. Qui è stata avviata una cooperativa sociale che già impiega tre persone, ma che pensa di arrivare almeno fino a dieci. La piccola azienda è nata grazie al microcredito fornito dalla Curia cosentina che, insieme ad una banca locale, ha finanziato il Progetto “Il Seminatore”. E adesso nascerà un allevamento di suini neri calabresi. Un allevamento che si autososterrà: i suini saranno alimentati con quanto si produrrà in un’altra parte dell’appezzamento di terreno, concesso in uso dalla Diocesi. Certo, non è nato tutto in un giorno. Sono 22 le piccole attività nate grazie al progetto della Curia e altre 10 sono in gestazione. I microcrediti, che hanno fatto partire aziende di servizi, imprese agricole ma anche ristoranti, uno studio legale e un parrucchiere, arrivano fino ad un massimo di 15.000 euro. L’accesso è così semplice che il progetto ha avuto un immediato consenso. Tanto che si pensa di allargare l’utilizzo del fondo anche a chi proprio giovanissimo non è.

Potrebbero interessarti anche...