Locri: percepivano illegalmente fondi comunitari, 12 arresti

Trenta allevatori della Locride avevano presentato documenti dai quali risultava il possesso di centinaia di capi ovicaprini, per ottenere dal servizio veterinario il codice ed il registro aziendale necessari per presentare istanze di finanziamento. In realtà i capi in possesso degli allevatori erano in numero molto inferiore a quanto dichiarato. Ma alcuni ispettori incaricati dei controlli avrebbero però attestato la loro esistenza. I Carabinieri del Comando Politiche Agricole e Alimentari hanno pertanto arrestato 12 persone, accusate a vario titolo di truffa e falso per il conseguimento di fondi comunitari. Le indagini coinvolgono in tutto 48 persone, ritenute vicine alle cosche della ‘ndrangheta che operano ad Africo e a San Luca. I Carabinieri hanno anche operato un sequestro di beni per il valore di circa 1 milione di euro.

Potrebbero interessarti anche...