Lamezia Terme: vendevano farmaci provenienti da furti e rapine, 7 arresti


Sette persone sono state arrestate dai carabinieri di Lamezia Terme e del Nas di Catanzaro, nell’ambito dell’operazione “Pharmafax”, perchè accusate di aver ricettato grandi quantitativi di farmaci provenienti da rapine e furti commessi in tutt’Italia. Effettuate anche perquisizioni in Lazio, Campania, Puglia e Sicilia. I carabinieri di Lamezia Terme, nel corso delle indagini, sono riusciti a ricostruire i canali utilizzati per la vendita dei farmaci, ricostruendo anche il ruolo svolto da ogni persona arrestata nell’ambito dell’organizzazione, che si occupava di custodire i farmaci rubati e poi di rivenderli a farmacie di tutto il territorio italiano. Le basi operative erano in Lazio, Campania, Puglia e Sicilia. La gran parte dei furti e delle rapine sarebbero stati commessi in Puglia. Le confezioni di farmaci sequestrate sono complessivamente 133.000, per un valore di 3,5 milioni di euro. Le sette persone arrestate, due in carcere e cinque ai domiciliari, sono accusate a vario titolo di associazione per delinquere e ricettazione in concorso. Denunciate a piede libero altre cinque persone.

Potrebbero interessarti anche...