Lamezia Terme: un arresto per un omicidio di 16 anni fa

Dopo sedici anni, fatta luce sull’omicidio di Vincenzo Montilla, avvenuto in località Bella, frazione di Lamezia Terme, il 9 agosto del 2000. Le indagini condotte durante tutti questi anni hanno permesso di individuare gli esecutori del gesto criminale e di inquadrare il contesto in cui l’evento maturò. Oggi i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Catanzaro e della Compagnia di Lamezia Terme hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, per i reati di concorso in omicidio premeditato aggravato dalle modalità mafiose, ad un pregiudicato lametino di 34 anni, Domenico Chirico. Alla base dell’omicidio ci sarebbe stata una vendetta consumata dopo 18 anni. Secondo quanto ricostruito, anche grazie alle dichiarazioni di quattro collaboratori di giustizia, Chirico avrebbe partecipato all’agguato accompagnando sul luogo del delitto, in moto, il killer Pietro Pulice (poi a sua volta ucciso nel 2005). Montilla avrebbe pagato con la vita le dichiarazioni rese dalla sua compagna in merito all’omicidio di Francesco Albisi, avvenuto nel maggio del 1982 sempre a Lamezia. La donna aveva raccontato agli inquirenti di aver visto Pulice assieme alla vittima poco prima che venisse colpito a morte. Pulice era stato quindi arrestato.

Potrebbero interessarti anche...