Lamezia Terme: truffa per macchinario industriale, decine di indagati

Dovevano costruire un innovativo macchinario industriale che avrebbe dovuto produrre cucchiaini, in materiale biodegradabile, per bevande calde per i distributori automatici. Poi il progetto fu cambiato in quello di un macchinario per l’asporto di trucioli ad elevatissima velocità, utile per creare stampi per pneumatici. Ma i finanzieri, in realtà, hanno trovato solo un ammasso di ferraglia arrugginita e ricoperta di ragnatele, accatastata all’interno di un capannone abbandonato. Ingente la mole di fatture false che gli ideatori del progetto si sarebbero fatti emettere da imprenditori compiacenti, per giustificare le spese che poi, grazie anche alla complicità di funzionari di banca ed esperti ministeriali, venivano coperte con l’erogazione di fondi comunitari. E si tratta di fondi per circa 9 milioni e mezzo di euro. Ad ordire la presunta truffa, secondo la Guardia di Finanza di Catanzaro, sarebbero stati un commercialista romano, Bruno Morroni, e il figlio Paolo, destinatari di ordinanze di obbligo di dimora. Ma nell’inchiesta sono coinvolti ed indagati anche i vertici di una società di Lamezia Terme e diversi altri professionisti, che operano in varie parti d’Italia. Coinvolto anche un professore universitario della capitale, che aveva dichiarato di aver redatto una relazione tecnica mai realmente prodotta e, in seguito, avrebbe maldestramente tentato di rimaneggiare un documento, copiato integralmente da varie tesi universitarie, facendolo passare, senza successo, per la relazione in questione. Altro indagato eccellente è un imprenditore già sottoposto a custodia cautelare per il buco milionario dell’Idi di Roma, l’Istituto Dermopatico dell’Immacolata. I finanzieri hanno eseguito un sequestro di beni per un valore di sei milioni di euro. L’operazione, denominata “Assi pigliatutto”, si è svolta in Calabria, ma anche nel Lazio, dove gravitano i principali autori della frode, e in Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Puglia.

Potrebbero interessarti anche...