Lamezia Terme: sorpresi con esplosivo, due arresti

Due persone sono state arrestate dalla polizia a Lamezia Terme perche’ trovate in possesso di un ordigno esplosivo ad altissimo potenziale. Si tratta di Francesco Rocca, 30 anni, ed Angelo Anzalone, 35 anni, gia’ noti alle forze dell’ordine. Gli agenti hanno attuato un servizio di osservazione e appostamento che ha consentito l’arresto in flagranza dei due, dopo aver appreso della presenza di un ordigno esplosivo nei pressi di un capannone industriale. Il fatto, reso noto oggi, è avvenuto nella serata tra venerdì e sabato, a poche ore dalla festa patronale della città. Intorno alle ore 22,00 sono giunti sul posto, a bordo di un’auto, i due che, recuperata la bomba, sono stati poi subito bloccati dagli agenti. Poi gli artificieri hanno eseguito la messa in sicurezza dell’ordigno, che e’ risultato essere composto da un contenitore di acciaio contenente circa 7 kg di polvere pirica e 71 bulloni di ferro. Sequestrati anche un timer digitale a programmazione elettronica, un timer manuale e una batteria da 12 volt. Sono in corso indagini per individuare quale fosse l’obiettivo al quale era destinato l’ordigno.

Potrebbero interessarti anche...