Lamezia Terme: sette indagati per usura, anche le vittime

La Guardia di Finanza ha notificato 7 informazioni di garanzia emesse dalla Procura della Repubblica di Lamezia Terme nell’ambito di un’inchiesta su un giro di usura gestito da un’organizzazione che applicava interessi sul denaro prestato che variavano dal 51 al 93% all’anno. Tra gli indagati ci sono anche tre imprenditori, nei confronti dei quali l’ipotesi di reato è favoreggiamento. Questi, malgrado siano stati posti dagli investigatori di fronte all’evidenza dei fatti, hanno negato ostinatamente di avere accettato i prestiti a tasso usurario. La ricostruzione dei rapporti finanziari tra le vittime e gli usurai è stata resa difficile, oltre che dalla mancata collaborazione delle vittime, anche dal fatto che a “copertura” delle operazioni illegali di interscambio di denaro erano stati preparati alcuni documenti rivelatisi, a conclusione delle indagini, falsi e finalizzati soltanto a fornire una parvenza di legalità ad operazioni che erano, in realtà, di finanziamento a tasso usurario.

Potrebbero interessarti anche...