Lamezia Terme: riunione del Consiglio d’Europa


“Input per lo sviluppo: un approccio innovativo per le regioni in crisi”: questo il tema del rapporto presentato durante i lavori del Consiglio d’Europa, che si sono svolti a Lamezia Terme, su proposta del vicepresidente della Commissione per le Questioni Economiche e dello Sviluppo, Giuseppe Galati, proprio per rivolgere l’attenzione dell’Europa verso la crescita delle aree meno sviluppate, come la Calabria e, in genere, il Mezzogiorno d’Italia. Il comparto turistico e quello agricolo sono i settori individuati per intervenire per la creazione di nuove opportunità di lavoro. Ma questo richiede una forte qualificazione professionale, una conoscenza dei mercati e dei sistemi di trasporto. E’ stato sottolineato che i fondi comunitari non superano il 10% di utilizzo e occorre un’inversione di rotta decisa, che possa rimettere in moto il Sud. Per fare questo, ha detto il presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, è necessario avere le giuste infrastrutture “ed in questo senso è importante il federalismo, che ci impone scelte di grande equilibrio”. “Quando partirà il piano per il Sud”, ha concluso Scopelliti, “che comprende tra le altre cose l’alta velocità e il ponte sullo Stretto, avremo creato le condizioni per lo sviluppo”.

Potrebbero interessarti anche...