Lamezia Terme: ‘ndrangheta, sequestro di beni a presunto mafioso


Beni per più di due milioni di euro, riconducibili a Franco Trovato, ritenuto un elemento di spicco della cosca Giampà, sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza a Lamezia Terme. Trovato è stato coinvolto nell’operazione “Perseo”, condotta lo scorso anno contro le principali cosche di ‘ndrangheta che operano nel lametino. Il provvedimento di sequestro preventivo, emesso dal tribunale di Lamezia Terme su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, riguarda beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie. Coinvolte anche altre 15 persone, tra familiari e prestanome, e due società controllate da Trovato.

Potrebbero interessarti anche...