Catanzaro: Operazione Perse, arresti per due omicidi


La squadra mobile di Catanzaro, con il coordinamento della Dda, ha eseguito sei arresti per un tentato omicidio avvenuto a Catanzaro e due omicidi avvenuti a Lamezia Terme e per alcune estorsioni. Si tratta di due diverse operazioni. A Catanzaro, arrestate tre persone per il tentato omicidio ed un’estorsione ai danni di un fotografo. In manette Antonio Gualtieri, 43 anni, e Khalid Ezzahraoui e Issam Asseffa, entrambi marocchini di 40 anni. L’accusa sostiene che Gualtieri vantasse un credito da parte della vittima per la vendita di droga. Per recuperare il denaro avrebbe utilizzato i due stranieri, che avrebbero aggredito e ferito la vittima. A Lamezia Terme, arrestati Saverio Giampà, Pasqualino Torcasio e Juan Manuel Ruiz. Giampà avrebbe partecipato all’assassinio di Bruno Cittadino, ucciso il 31 luglio del 2008 nel centro di Lamezia Terme, davanti alle onoranze funebri di cui era dipendente. Pasqualino Torcasio, titolare di un noto ristorante, sarebbe invece il mandante dell’omicidio di Giuseppe Torcasio, ucciso il 22 ottobre del 2003 all’interno del parcheggio di un supermercato, davanti a decine di persone. Il terzo arrestato, Juan Manuel Ruiz, è invece accusato solo di un’estorsione nei confronti di un commerciante. Per gli arresti sono stati, dunque, fondamentali le dichiarazioni dei collaboratori di giustizia. Nell’occasione della conferenza stampa è stata sottolineata, ancora una volta, la carenza di personale della magistratura.

Potrebbero interessarti anche...