Lamezia Terme: estorsioni, due arresti in flagranza di reato

Due persone sono state arrestate dalla polizia a Lamezia Terme in flagranza di reato per estorsione. Un’altra persona e’ stata fermata. Un carrozziere, al quale era stata fatta una richiesta estorsiva di 700 euro, ha denunciato il gruppo, consentendo alla polizia di intervenire nel momento della consegna del denaro. Gli arrestati sono padre e figlio, Michele e Marco Sorrentino, di 68 e 22 anni. Fermato Giovanni Caruso, 24 anni, sospettato di essere complice dei due. Non era presente al momento della riscossione, ma ha accompagnato i due Sorrentino nella carrozzeria e, secondo l’accusa, aveva assistito alle pressanti richieste di denaro rivolte al titolare. Il quale era stato minacciato anche di morte. I tre presunti estorsori non sarebbero legati ad ambienti della criminalita’ organizzata.

Potrebbero interessarti anche...