Lamezia Terme: due intimidazioni nella serata di Santo Stefano

Un ordigno è esploso ieri sera davanti al cancello della Metalgi, una ditta che si occupa della lavorazione di rifiuti ferrosi. L’impianto è di proprietà del sindaco di Pianopoli, Gianluca Cuda. Non è la prima volta che il sindaco del comune del lametino subisce un’intimidazione. Qualche anno fa, infatti, gli fu incendiata l’autovettura. Sempre nella serata del giorno di Santo Stefano, una bottiglia incendiaria è stata fatta esplodere in via D’Ippolito, a Lamezia Terme, davanti ad un ingresso laterale del ristorante “La Madonnina”, che si affaccia sul centralissimo corso Numistrano. L’esplosione ha causato lievi danni ad una parte del gazebo esterno del ristorante, che in quel momento era chiuso.

Potrebbero interessarti anche...