Lamezia Terme: ‘ndrangheta, due bombe nella notte, colpiti 2 bar

Due bombe nella notte a Lamezia Terme. Le bombe sono state posizionate davanti a due bar: il “Sole e Luna” su corso Giovanni Nicotera, e il “Caffè Mazzini”, vicino all’omonima piazza. Si tratta di esercizi commerciali di proprietà di parenti di pentiti di ‘ndrangheta. Quindi probabilmente si tratta non di un’azione di richiesta di pizzo, ma di un “avvertimento” molto più serio. Nel caso del Caffè Mazzini, si tratta dell’esercizio commerciale del figlio del collaboratore di giustizia Battista Cosentino. Nell’altro caso, si tratta dell’attività di un cognato del collaboratore di giustizia Angelo Torcasio. Entrambi, Cosentino e Torcasio, hanno reso diverse testimonianze e sono stati decisivi per molti arresti effettuati ai danni della cosca locale dei Giampà. Entrambi gli ordigni, esplosi l’uno a pochi minuti di distanza dall’altro, sarebbero di medio potenziale, anche se i danni sono stati ingenti. A sostegno della tesi dell’avvertimento ai pentiti, nel pomeriggio, l’abitazione del collaboratore di giustizia Angelo Torcasio è stata danneggiata da sconosciuti, che sono penetrati attraverso una finestra e hanno tentato anche di incendiarla. Nell’abitazione, al momento dell’episodio, non c’era nessuno. Dopo aver danneggiato l’arredamento, è stato incendiato un materasso. Ma le fiamme si sono spente poco dopo, da sole.

Potrebbero interessarti anche...