Lamezia Terme: droga, spaccio a gestione familiare, sette arresti


Un traffico di droga a “gestione familiare” è stato smantellato dagli agenti del Commissariato di polizia di Lamezia Terme, che hanno arrestato sette persone ritenute responsabili di spaccio di eroina e cocaina nel quartiere di Capizzaglie. Tra gli arrestati figurano due fratelli, la madre ed un cugino della moglie di uno dei fratelli. Uno degli indagati è accusato anche di tentata estorsione per aver minacciato alcuni tossicodipendenti e aver chiesto loro di pagare delle somme di denaro, non dovute, a titolo di risarcimento per non aver saldato in tempo l’acquisto di dosi prese in precedenza. Le indagini sono state avviate a seguito di un tentativo di suicidio di un giovane, nel giugno scorso. Dagli accertamenti è emerso che il giovane aveva subito, qualche giorno prima, pesanti minacce di morte da parte di un componente del gruppo. Gli arrestati sono stati rintracciati a Lamezia Terme, a Tortora, nel cosentino, e a Bologna. La polizia ha sottolineato che, questa volta, c’è stata una buona collaborazione alle indagini da parte dei cittadini.

Potrebbero interessarti anche...