Isola Capo Rizzuto: sedicenne ucciso dopo lite al bar, fermato responsabile

Un sedicenne, Maycol Catizone, è stato ucciso con due coltellate al termine di una lite scoppiata per futili motivi davanti ad un bar di Isola Capo Rizzuto, nel crotonese. L’autore, Carmine Pullano, 31 anni, è stato fermato dai carabinieri. Altri due giovani sono stati feriti in modo lieve nel corso della lite. Il fatto è avvenuto ieri sera in piazza Roma. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, Pullano avrebbe avuto una lite con un ragazzo del gruppo di cui faceva parte Catizone. Ne è nata una rissa, nel corso della quale il trentunenne ha ferito con una coltellata un ragazzo. L’uomo è quindi uscito fuori dal locale dove ha sferrato altri fendenti, due dei quali hanno raggiunto Maycol al torace e al fianco, uccidendolo, e ferito anche un altro ragazzo. Il giovane ucciso avrebbe festeggiato il suo sedicesimo compleanno tra 9 giorni. E’ morto durante il trasporto verso l’ospedale di Crotone. Nessuna conseguenza grave, invece, per i due suoi amici, di 23 e 20 anni. Uno è stato ricoverato nel reparto di chirurgia dell’ospedale di Crotone mentre l’altro ha rifiutato il ricovero. L’aggressore era fuggito, ma è stato poi trovato nascosto sotto una pila di materassi, in un’abitazione usata solo d’estate dalla madre. Subito dopo l’accoltellamento, i carabinieri hanno visionato le telecamere di sicurezza del bar davanti al quale è avvenuto l’omicidio ed hanno ascoltato i testimoni presenti. Dalla visione delle immagini della videosorveglianza, gli investigatori hanno subito riconosciuto Pullano, che era già noto alle forze dell’ordine per reati in materia di droga. I carabinieri si sono messi alla sua ricerca effettuando diverse perquisizioni in luoghi e abitazioni riconducibili alla famiglia di Pullano. In uno stabile in cui abitano due dei suoi tre fratelli, in un’abitazione attualmente disabitata ma usata solitamente dalla madre dell’uomo nel periodo estivo, i militari di Isola Capo Rizzuto, dopo aver abbattuto la porta, hanno notato la mano di Pullano spuntare da sotto la pila di materassi e lo hanno bloccato. La licenza del bar dove è avvenuta la lite è stata sospesa per un mese.

Potrebbero interessarti anche...