Gizzeria: successo per il Kite Surf

Se il vento non raggiunge almeno i 14 nodi, loro non si divertono. Ma qui, a Gizzeria, nel catanzarese, il vento soffia regolarmente almeno a 15 nodi. Ogni giorno. Per questo gli appassionati dello sport che senz’altro ha caratterizzato l’estate 2011, il Kite Surf, si danno appuntamento proprio qui, dove tra l’altro si sono svolti tre giorni di esibizioni estreme, con il Campionato Italiano di Kite Surf. Ma non ci sono solo campioni: essere trascinati da un grande aquilone, chiamato semplicemente “ala”, è diventata una passione condivisa da molti, tra cui tanti giovanissimi. Gizzeria è uno dei luoghi più ventilati d’Italia, dove il vento arriva a soffiare anche a 26 nodi, soprattutto nel periodo che va da aprile ad ottobre. E al momento vi sono due strutture che possono ricevere ed ospitare i “kiters”, che arrivano da tutta Europa. La spiaggia è sabbiosa, con la classica caratteristica del Sud di avere pietre molto grandi a riva. E’ straordinario vedere lo spettacolo delle grandi ali nel cielo e delle acrobazie che si effettuano sull’acqua. Anche se le origini di questo sport risalirebbero a tempi molto lontani (pare che già 2000 anni fa in Cina si utilizzasse questo sistema per favorire la navigazione), il Kite Surf è una disciplina che si è sviluppata negli ultimi decenni, soprattutto alle Hawai. Poi si è diffusa a macchia d’olio. E oggi potrebbe essere un buon motivo per venire in Calabria.

Potrebbero interessarti anche...