Gizzeria: iniziati i campionati mondiali di kitesurf

Sono iniziati, a Gizzeria Lido, i campionati mondiali di kitesurf, uno sport che, sul litorale lametino, trova il suo paradiso, per le particolari condizioni del mare e per la forza del vento termico. Fino a domenica 19 luglio, lo spettacolo è assicurato per chi si reca in questo tratto di costa, nei pressi del parco balneare “Hang Loose Beach”. Qui, senza dubbio, sport e divertimento si coniugano alla perfezione. Si comincia con il campionato mondiale di “Hydrofoil”, nello specifico il “Kite Foil Gold”, una tavola ultramoderna che ripropone il concetto di scivolamento rialzato sull’acqua, come quello dei catamarani usati nelle ultime edizioni dell’America’s Cup. I migliori kiters, provenienti da tutto il mondo, si sfidano solcando con le proprie vele le acque calabresi. Questa di Gizzeria è la seconda prova di un circuito che ne comprende quattro in tutto: la prima si è già svolta in Messico, a La Ventana, la terza si terrà a San Francisco, negli Stati Uniti, e la quarta a Townsville, in Australia. Da mercoledì 15 luglio, e fino a domenica 19, di scena l’altro campionato del mondo, la “Formula Kite World Championship”, specialità “race”, cioè una serie di regate selezionate per partecipare alle Olimpiadi del 2020. Una cinquantina gli iscritti ai campionati, tra cui undici kiters italiani. Presenti anche due rider calabresi: Antonio Ciliberto, che in gara usa il nome di Tony Cili, 27 anni, di Crotone, e Salvatore Pighini, 42 anni, di Fuscaldo. Tra i kiters ci sono veri campioni, ma anche giovani alla loro prima partecipazione internazionale. E c’è anche un giovanissimo, ma già esperto, Mario Calbucci, di soli diciotto anni, di Cesena.

Potrebbero interessarti anche...