Gioia Tauro: sequestrate 78 tonnellate di fuochi pirotecnici


Settantotto tonnellate di fuochi d’artificio sono stati sequestrati dai finanzieri di Gioia Tauro insieme ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli-Svad. I botti erano contenuti in tre container, provenienti dal porto cinese di Ningbo e destinati formalmente all’Albania, e che dovevano contenere giocattoli. E’ stato calcolato che l’utilizzo dei fuochi sequestrati, del valore di oltre un milione di euro, se accesi uno dopo l’altro, determinerebbe una sequenza di esplosioni della durata di ben 10 giorni.

Potrebbero interessarti anche...