Gioia Tauro: porto, sequestrati 28 kg di cocaina purissima

Non si tratta di un enorme sequestro, ma conferma senz’altro che il porto di Gioia Tauro è uno snodo centrale nelle rotte dei traffici illeciti di sostanze stupefacenti provenienti dal Sud America e diretti in Europa e verso il bacino del Mediterraneo. La Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Dogane hanno sequestrato 28 chili di cocaina purissima, che erano nascosti in un container in transito nel porto calabrese. Il container era stato sbarcato da una nave mercantile proveniente dal Cile. Il carico era formalmente indirizzato a Napoli. La droga è stata individuata grazie ad uno scanner installato nel porto: l’immagine rilevata ai raggi X non corrispondeva a quella della “polpa di legno” dichiarata nei documenti doganali relativi alla spedizione. La cocaina si trovava dentro un borsone, abilmente occultato nel carico, ed era divisa in 25 panetti. La merce avrebbe fruttato, con la vendita al dettaglio, circa 6 milioni di euro. Dall’inizio dell’anno è stato sottoposto a sequestro un quantitativo complessivo di droga pari a circa 1.550 chili di cocaina, che si aggiungono ai 1.082 sequestrati nel corso del 2011.

Potrebbero interessarti anche...