Gioia Tauro: droga, sequestrata più di una tonnellata di cocaina nel porto


I carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria, insieme al R.O.S., alla Guardia di Finanza, ai funzionari dell’Agenzia delle dogane di Gioia Tauro e dell’Europol, hanno sequestrato 1.176 chili di cocaina, occultata in 144 imballi che si trovavano in un container refrigerato adibito al trasporto di banane. Il container, proveniente dal Sud America e sbarcato a Gioia Tauro, era destinato in Germania. Si tratta di uno dei sequestri più ingenti mai effettuati nel territorio nazionale: la cocaina, purissima, una volta tagliata ed immessa sul mercato, avrebbe fruttato oltre 250 milioni di euro ai trafficanti. L’imponente risultato è frutto dello sforzo congiunto di più componenti che hanno operato in sinergia. Da sottolineare il fondamentale ruolo del sistema di controllo preventivo e di analisi del rischio posto in essere dalle forze presenti all’interno del Porto di Gioia Tauro, bacino che rimane strategico nelle rotte dello stupefacente, che ha consentito alla Guardia di Finanza ed all’Agenzia delle Dogane, solo negli ultimi 12 mesi, di sequestrare oltre 2,5 tonnellate di cocaina.

Potrebbero interessarti anche...